Due parole sulla gestione del vostro furetto       

Il furetto è un piccolo mammifero appartenente alla famiglia dei mustelidi, la stessa delle puzzole per intenderci. Il suo nome scientifico è mustela putorius furo, dove la parola putorius significa odoroso, mentre furo sta per ladro.

Se avete scelto di tenere in casa un furetto non c’è certo bisogno che vi affermi che è un animale particolarmente simpatico, vivace, amante della compagnia, buffo nei movimenti e molto intelligente. Nonostante la sua vivacità è un animale che dorme molto, anche tre quarti della giornata, e che richiede di essere liberato dalla gabbia almeno due o tre ore al giorno. È molto importante che il furetto sia tenuto sotto stretta sorveglianza quando è libero, almeno per i primi tempi dopo l’acquisto e, in ogni caso, la propria casa deve essere “a prova di furetto”. Infatti, in virtù delle sua corporatura particolarmente mobile, è in grado di infilarsi in ogni pertugio e di ficcarsi quindi spesso nei guai. Particolare attenzione dobbiamo quindi avere per lavatrice, lavastoviglie e wc, cause frequenti d’incidenti mortali!

La sua vita media si aggira attorno agli otto nove anni, ma i furetti importati e sterilizzati precocemente vivono di meno, non più di cinque otto anni e sono più predisposti ad alcuni tipi di tumore.

ALIMENTAZIONE

-Bisogna tenere presente che tale animale è un carnivoro stretto, ancora di più del gatto e molto più del cane. Pertanto la sua alimentazione deve essere adeguata. Consiglio di fornire alimenti specifici per il furetto prodotti da buone marche, e di non fornire i nostri cibi, soprattutto carboidrati. Mai dare cibi per gatti presi al supermercato. Guardando la praticità è eglio fornire cibo secco piuttosto che in scatolette, in quanto più comodo e tiene i denti più puliti, anche se cibi umidi tipo Hill’s a\d sono la formulazione più adatta a tale animale.

AMBIENTE

-La gabbia deve essere ampia e contenere una parte chiusa che faccia da nido, con stracci o quant’altro in cui dormire.

Devono essere presenti anche una ciotola per il cibo ed una per l’acqua se non è presente l’abbeveratoio e la cassettina igienica. È bene che le ciotole siano pesanti, in modo da non poter essere rovesciate troppo facilmente e che tutti gli angoli della gabbia siano occupati. Poiché il furetto è abituato a sporcare negli angoli e lontano dal cibo è più facile che così si abitui a sporcare nella cassettina.

CURE SANITARIE

-Vaccinazioni: come per altri animali è importante eseguire regolarmente le vaccinazioni, in particolare cimurro, mentre personalmente trovo controindicato il vaccino antinfluenzale. Tale scadenza viene considerata l’occasione per un controllo medico periodico.

-La sterilizzazione chirurgica e sacculectomia: i furetti non sterilizzati hanno fisiologicamente un odore molto pungente e fastidioso, ciò è dovuto alla secrezione delle ghiandole sebacee della cute e si attenua molto con la sterilizzazione. L’asportazione delle ghiandole paranali invece è utile per evitare la saltuaria spremitura delle stesse. Quest’ultimo intervento è consigliato se si vogliono evitare spiacevoli odorosi incidenti. Le femmine una volta entrate in calore se non si accoppiano devono essere sterilizzate in tempi brevi o rischiano la vita!

-Profilassi contro la filaria: anche il furetto come il cane è sensibile a questa malattia, pertanto è consigliabile somministrare le compresse antifilaria o usare apposite fiale cutanee per tutto il periodo a rischio (dietro rigorosa prescrizione del veterinario).

– Attenzione all’influenza: il furetto è sensibile agli stessi virus influenzali a cui è sensibile l’uomo, pertanto è bene non entrare in contatto col proprio animale se si è influenzati.

-E’ inoltre possibile fare il bagno al vostro animale, anzi di solito lo trova molto divertente, ma non è consigliabile farlo più spesso di una volta ogni mese e mezzo. In tale occasione si dovrà poi asciugare bene il vostro furetto, controllando anche la lunghezza delle unghie e il peso.

                                                           

UA-110462159-1